“Accordo di Parigi irreversibile e non negoziabile”, lo conferma anche il ministro Galletti

L'Italia va avanti sulla strada indicata dall'accordo di Parigi e punta sul geotermico

WhatsApp Share

L’accordo di Parigi è un punto fermo nella lotta al cambiamento climantico, anche se il presidente USA Donald Trump non crede nell’utilità delle misure contro il global warming.

Il nostro Paese però rimane ancorato all’accordo, come spiega il ministro dell’ambiente Galletti: "i'Italia ritiene l'accordo di Parigi irreversibile e non negoziabile”. Durante il forum della Global Geothermal Alliance in corso a Firenze ha dichiarato: "Siamo determinati a promuovere l'energia rinnovabile e a investire in tecnologie innovative a emissioni zero e a ridotto impatto ambientale. L'Italia continuerà a perseguire questi obiettivi sia internamente, nella cornice della Strategia Energetica Nazionale, che attraverso un'ampia azione di cooperazione internazionale a sostegno delle economie in via di sviluppo, grazie al know-how delle nostre imprese ed alle capacità tecniche delle nostre istituzioni".

Per il futuro Galletti indica anche il settore geotermico “il cui enorme potenziale inespresso mi auguro possa essere visto non più come un limite, quanto, piuttosto, come una grandissima opportunità”. "Sappiamo - ha aggiunto - come oggi la geotermia contempli tecnologie pulite, alte tecnologie in grado di coniugare la fornitura di energia elettrica e calore, indispensabili allo sviluppo, con il rispetto del delicato equilibrio ambientale dei luoghi, e delle identità culturali delle popolazioni che li abitano".