Pannolini: tradizionali o di cotone? Quali sono i più ecosostenibili?

Lavabili o usa e getta? Quando è il momento di scegliere che tipo di pannolini usare si apre un bel dilemma

WhatsApp Share

Il pannolino usa e getta è usato dalla stragrande maggioranza delle famiglie. Tuttavia hanno iniziato a farsi largo anche quelli usa e getta. Li comprano i genitori che si sentono più responsabili verso l'ambiente. Le ragioni sono ovviamente evitare l'usa e getta industriale e l'utilizzo di 'materiali naturali' a contatto con la pelle del bambino. 

In realtà il desiderio sacrosanto di sostenere l'ambiente potrebbe non sposare la causa del pannolino di cotone. Il cotone non è poi così ecocompatibile: la sua fabbricazione richiede un grande uso di sostanze chimiche che danneggiano sia gli operai che le coltivazioni. Per non contare l'intero ciclo produttivo, compresi i costi di trasporto e produzione. Inoltre i pannolini vanno lavati e il cotone richiede molta acqua per pulirsi. Si calcola che trenta pannolini di cotone coprano l'uso di 4.000 usa e getta, ma richiedono un consumo di acqua 10 volte superiore. Infatti questi 30 pannolini di cotone avrebbero bisogno di 1221 metri cubi d'acqua per la loro produzione e il loro uso, mentre i 4000 usa e getta si fermerebbero a quota 141 metri cubi.

Dobbiamo calcolare che in India il terreno destinato alla produzione di cotone rappresenta il 5% di tutti i terreni agricoli, ma assorbe più della metà dei pesticidi utilizzati ogni anno.

I pannolini usa e getta invece inquinano in discarica dato che producono metano, un gas che è venti volte più pericoloso della Co2 per l'effetto serra.

La tecnologia sta compiendo comunque progressi nel settore e la quantità di petrolio utilizzata per produrre gli usa e getta sta diminuendo, allo stesso modo si utilizza sempre meno polpa di cellulosa. Alcune grandi aziende del settore stanno promuovendo politiche 'verdi' e 'responsabili' impegnandosi a utilizzare solo alberi provenienti da determinate foreste controllate.

Allo stesso tempo, anche nel tessile stanno avanzando prodotti certificati provenienti da coltivazioni responsabili nei confronti dell'ambiente e dei lavoratori.

Non esiste un pannolino totalmente ecocompatibile, è bene monitorare i comportamenti delle aziende, sia dell'usa e getta che dei pannolini di cotone per compiere la scelta più responsabile.

Comunque sia pensare in ottica di risparmio energetico ed ecosostenibilità è sempre un'ottima cosa: vediamo alcune buone pratiche per ridurre i rifiuti.

a.po