Baruchella, provincia di Rovigo. E’ qui che Carla Poli ha imparato a non gettare i rifiuti. Oggi è una riconosciuta “autorità” del riciclo a livello internazionale e nel suo Centro Riciclo Vedelago, composto da due capannoni industriali, sta dando vita ad un sogno: niente discariche e niente inceneritori

 

Scade il 18 luglio il termine ultimo per la presentazione delle proposte per il programma Life+. L’obiettivo è il finanziamento delle attività di sviluppo e aggiornamento di politica e legislazione comunitaria in materie ambientali. Previsto per l’Italia lo stanziamento di 23,5 mln di euro

 

Quali sono le regioni d'Italia che producono più rifiuti e quali invece meno. nell'articolo trovi la cartina della 'produzione' di rifiuti. La buona notizia è che produciamo in generale meno rifiuti e sta crescendo la raccolta differenziata. La Campania fa registrare il dato di crescita percentuale maggiore dal 2008

 

Frutto del profondo cambiamento che ha attraversato la cultura e l'economia agricola, è ampia la schiera di nuovi lavori che prendono le mosse dall'agricoltura, per sconfinare nel welness e nelle ultime tendenze. Come il butterfly wedding, per delle nozze speciali

 

Uno studio della prestigiosa Ohio State University rivela che l'esposizione prolungata agli inquinanti atmosferici può essere causa di difficoltà di apprendimento e depressione. Particolarmente nocive le famigerate polveri sottili

 

Denuncia aperta di Antonio Galdo sul sito www.nonsprecare.it, in pieno centro a Roma discariche a cielo aperto, da Lungotevere Dante all'area di Villa Ada, una delle zone verdi più importanti della città, con 13 discariche abusive. La domanda del giornalista: è possibile che nessuno se ne accorga?

 

Che il movimento faccia bene, e che ognuno di noi debba camminare tutti i giorni per restare in salute, i medici lo ripetono da tempo. Ma il camminare, il semplice fare una passeggiata a contatto con la natura, può essere ripensato come rimedio a stress e ansia

 

Seconda parte dell'intervista di Ecoseven.net al Ministro dell'ambiente bulgaro Nona Karadjova. Si parla di politiche comunitarie e risorse idriche, dell'affidamento ai comuni delle concessioni per lo sfruttamento dele acque minerali e di come la Bulgaria intende raggiungere gli standard comunitari

 

Ecoseven.net ha intervistato in esclusiva per l'Italia Nona Karadjova, ministro dell'ambiente e delle risorse idriche in Bulgaria. Il futuro dell'ambiente in Europa passa anche attraverso le nazioni più giovani e dinamiche. L'ambiente e l'acqua sono due risorse strategiche

 

Utilizzano prodotti naturali locali, coltivati e trasformati nel territorio dove sorgono. Impiegano il meglio della tecnologia per diminuire il fabisogno di energia e acqua, e spesso sono esempi di recupero architettonico di pregio. I migliori welness center imparano ad essere sostenibili

 

Ritorna, purtroppo, l'alga tossica, questa volta dalle parti di Palermo. I sintomi sono vomito, arrossamento della gola, in qualche caso anche febbre. Il fenomeno è tipico dei mari tropicali e da qualche anno interessa anche il nostro Mediterraneo. Come si manifesta? Leggi l'articolo

 

Il Ministro Romani smentisce il taglio del 30% degli incentivi per le rinnovabili, che risultavano invece dal testo della Manovra divulgato dalla stampa. Prosegue quindi il giallo sulle rinnovabili, che da settimane tiene il settore con il fiato sospeso