Partono da una minuscola cittadina le vendite della marijuana medica in Texas

Schulenburg, ha meno di 3.000 residenti eppure è diventata il centro delle prime vendite legali del farmaco da parte dello stato

WhatsApp Share

13 Febbraio 2018

La Knox Medical, con sede in Florida, è proprietaria di una fattoria nei pressi di Schulenburg, in Texas, che è diventata rivenditrice di marijuana medica. Proprio questa tranquilla città conservatrice con meno di 3.000 abitanti è uno dei tre punti texani dispensatori di cannabidiolo, o CBD, una sostanza derivata dalla marijuana con basso contenuto di THC.

Dopo le chiese e il Texas Polka Music Museum, sarà la marijuana a descrivere il luogo, anche se non tutti sono d'accordo con l'imposizione di questa etichetta. I funzionari del comune si sono affrettati a precisare che il sito delle serre e il futuro dispensario sono tecnicamente fuori dai limiti della città, per prenderne le distanze.

Eppure, se si riuscisse a superare il preconcetto della «droga», una piccola cittadina come Schulenburg potrebbe diventare davvero un punto nevralgico per questo commercio che – tra l'altro, è bene ricordarlo – è del tutto legale ed è generato da prescrizione mediche.
Tutto lo stato ha una posizione ambivalente nei confronti della marijuana e infatti non è chiaro se potrà mai diventare una parte significativa dell'economia, vista la cultura texana.

Nonostante una spinta in tutto gli Stati Unitiper legalizzare sia la marijuana ricreativa che quella medica (30 stati e il Distretto di Columbia l'hanno legalizzata in qualche modo finora, e altri 15 hanno legalizzato il CBD per usi medici), in Texas la nuova legislazione è molto limitata, anche se si parla di uso legale.

Aprire il punto di rivendita a Schulenburg è una scommessa che nessuno immaginava, ma l'amministratore delegato della Knox Medical, Jose Hidalgo, ha spiegato che ha senso per molte ragioni. Schulenburg, infatti, è a circa un'ora e mezza da Houston, Austin e San Antonio, quindi garantisce un facile accesso ad alcune delle più grandi città dello stato. Inoltre, la Contea di Fayette è una comunità di agricoltori e allevatori, quindi c'è molto spazio a disposizione per coltivare la marijuana senza essere vicino a scuole, parchi o quartieri.

Per la città potrebbe essere davvero un vantaggio, visto che non ha niente da perdere e visto che la marijuana medica è generalmente un'attività a basso rischio. Se funziona, ottimo; altrimenti si tornerà alle chiese e alla polka senza nessuna perdita.