Correre fa bene alla spina dorsale! Sfatato un mito

Correre non è pericoloso per la schiena, anzi rafforza i dischi intervertebrali

WhatsApp Share

Alzarsi dal divano e correre, anche per pochi chilometri alla settimana, fa bene anche alla schiena: la spina dorsale sarà più sana e diminuirà il rischio di ernie del disco. Lo spiega uno studio australiano della Deakin University che ha sfatato un mito che lega la corsa ai problemi alla schiena.

Per confermare questa tesi i ricercatori hanno reclutato 79 persone adulte, sia uomini che donne, due terzi dei quali corridori abituali.
I partecipanti sono stati divisi in tre gruppi a seconda delle distanze abitualmente percorse: più di 50 chilometri a settimana, tra 20 e 30 e nessun esercizio. I corridori sono stati muniti di accelerometro per per verificare l'esatta quantità di esercizio svolto. La salute della schiena è stata studiata con una risonanza magnetica.
Grazie a una risonanza magnetica, i ricercatori hanno studiato la salute della schiena dei partecipanti.

E per dimagrire è meglio camminare o correre?

A prescindere dai chilometri percorsi, i dischi intervertebrali sono risultati più grandi e con una maggior quantità di fluido all'interno rispetto ai sedentari.
"Entrambe queste misure - hanno spiegato gli autori - sono indice di migliore salute, quindi si può concludere che chi corre ha una spina dorsale più in forma".

Anche la camminata veloce su tapis roulant ha effetti benefici simili, come è stato dimostrato in un altro esperimento.

 

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy