Viaggi: Ryanair taglierà costo dei bagagli dal primo novembre

Ryanair vuole farci imbarcare i bagagli per ridurre i tempi di imbarco

WhatsApp Share

Il bagaglio è sempre stato il tallone d’Achille di ogni viaggio low-cost. Se il biglietto si può comprare a prezzi competitivi, aggiungere una valigia da caricare in stiva può costarci quanto il biglietto. Ma ora la compagnia aerea Ryanair, il più grande vettore low-cost, ha annunciato che abbasserà i costi dei bagagli per eliminare il ritardo negli imbarchi. 

La compagnia potrebbe perdere 50 milioni all’anno, ma semplificare così le procedure prima della partenza.
I soli clienti di Priority Boarding, tra cui Plus, Flexi Plus & Family Plus, saranno autorizzati a portare due bagagli in aereo. I clienti non prioritari potranno portare a bordo del velivolo solo un bagaglio più piccolo, mentre il loro secondo -più grande- dovrà andare in stiva.

Secondo Ryanair, la possibilità di caricare in stiva i bagagli ad un prezzo inferiore incoraggerà i clienti a prendere in considerazione la possibilità di effettuare il check-in con una sola valigia e si ridurrà l'alto volume di clienti che ha 2 valigie alle porte d'imbarco, causando ritardi al volo.

Le tariffe più basse per i bagagli entreranno in vigore dopo il 1 novembre.

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy