Una speranza per uscire dalla crisi?

Dalla crisi si esce, forse, nel 2015. Ecco le previsioni di Moody’s e le diverse attese di crescite

 

Questo 2015 sarà l’anno della fine della crisi? Forse si, almeno secondo le previsioni. ‘L'euro debole e i piu' bassi prezzi del petrolio daranno una spinta all'economia dell'area euro, con il pil che crescera' dell'1,5% nel 2015 e nel 2016’. La stima arriva da Moody's, che in una nota, sottolinea comunque l’incertezza ‘sulle trattative della Grecia con i suoi creditori e il futuro di Atene come membro dell'area euro’. Un'uscita della Grecia dall'Eurozona sarebbe un brutto colpo per l'economia greca.

Una crescita maggiore è prevista per gli Stati Uniti: secondo Moody's si potrà registrare una crescita del 2,8% sia nel 2015 sia nel 2016. La Cina, invece, rallenterà: +6,8% quest'anno, per poi crescere del 6,5% nel 2016, rispetto al +7,4% del 2014.

 

Sarà la ‘robusta crescita degli Stati Uniti e la stabilizzazione delle condizioni finanziarie’ ad aiutare ‘l'economia globale a crescere in modo piu' forte il prossimo anno dopo un 2015 calmo’.

gc 

 

.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER