La scuola svizzera che oltre a insegnare fornisce energia

Questa scuola a energia solare produce abbastanza elettricità in eccesso per alimentare 50 case, oltre che se stessa

Il primo impatto che si ha nel guardare questa scuola realizzata completamente in legno è notare il suo aspetto, l'estetica con cui lo studio di architettura di Zurigo Skop l'ha progettata. Eppure non è questo il motivo per cui dovremmo ammirare con compiacimento questo edificio. 

Il progetto di realizzazione della scuola Ante Portas, infatti, vanta molto di più della sua bellezza esteriore: questo istituto produce energia non solo per auto-sostenersi ma anche per la sua comunità, visto che redistribuisce l'elettricità in eccesso ad altre strutture. Situato in un quartiere residenziale, l'edificio energetico funge anche da centrale elettrica comunale grazie a una serie di tetti che ospitano oltre 1.100 pannelli solari che gli permettono di soddisfare completamente il fabbisogno energetico della scuola e alimentano anche altre 50 case supplementari.

Skop ha vinto un concorso internazionale nel 2013 per progettare questo edificio, che è ampiamente ispirato da principi sostenibili: il legno usato, per esempio, provenie da foreste gestite in modo sostenibile e riesce anche ad assorbire il carbonio (per questo è stato utilizzato sia per l'esterno che per l'interno e gli arredi); ma non solo: anche tutti gli altri materiali da costruzione sono stati scelti per le loro proprietà non tossiche, riciclabili e a basso impatto ambientale.

La scuola copre un'area di oltre 180.000 metri quadrati e si occupa dell'istruzione di 280 bambini dall'asilo alla scuola elementare: l'interno è molto luminoso e la suddivisione degli spazi è stata pensata per stimolare una circolazione multifunzionale, visto che le aule adiacenti e gli spazi di lavoro di gruppo sono collegati attraverso grandi porte, il che incoraggia una varietà di metodologie di insegnamento e apprendimento.

La scuola di Port ha ottenuto la certificazione MINERGIE-A.

 

.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER