Una torre di legno per pulire il bacino idrico di Central Park

A New York, il progetto è quello di costruire una torre che possa purificare l'acqua contaminata del lago del parco più famoso della città

Lo studio DFA di New York ha presentato i piani per una altissima torre in legno da costruire a Central Park, in modo da poter effettivamente purificare il bacino idrico Jacqueline Kennedy Onassis Reservoir pesantemente contaminato.

La torre proposta è di 217 metri di altezza con una guglia di 34: se verrà veramente costruita, sarà la torre di legno più alta del mondo. La struttura ad elica sarà avvolta da un reticolo di travi di legno curve. L'edificio sarà ancorato saldamente ad una base di calcestruzzo prefabbricata con cavi di acciaio a trazione. Un materiale trasparente coprirà l'esterno della torre, offrendo panorami a 360° mentre i visitatori si arrampicheranno fino in cima.

Il bacino per la distribuzione idrica Jacqueline Kennedy Onassis Reservoir contiene attualmente quasi quattro miliardi di litri di acqua stagnante e contaminata (3,8 per essere più precisi): il sistema di filtrazione della torre potrebbe potenzialmente convertire tutto questo enorme corpo d'acqua in uno stagno pulito.

La proposta di DFA nasce dalla voglia di trasformare in modo creativo quella che è una pietra miliare newyorkese, offrendo anche alle città la possibilità di erigere una delle strutture urbane più audaci mai viste. Infatti, visto che il sistema di filtrazione integrato della torre (così come gli ascensori) sarebbe alimentato da una turbina a vento installata nella parte superiore, questo progetto finirebbe per rappresentare un esempio di design urbano innovativo per tutto il mondo.

La Central Park Tower potrebbe inspirare molte altre città, spingendole a mirare alla costruzione di infrastrutture che non solo sfruttano delle potenzialità esistenti, ma catturano anche l'attenzione del pubblico con la loro imponenza.

 

.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER