Incentivi auto elettriche 2013-2015. Come funzioneranno

Condividi questo articolo:

Incentivi all’auto elettrica dal 2013, ma come funzioneranno? La legge ha stanziato poche risorse e molti paletti, vediamo bene nel merito

Incentivi all’auto elettrica nel 2013. E’ senz’altro una buona notizia quella contenuta nel Decreto Sviluppo approvato solo qualche giorno fa. Ma questa volta il bicchiere, ahinoi, è mezzo vuoto. Vediamo perchè.

Gli incentivi all’auto elettrica saranno limitati, davvero limitati e poi saranno destinati non solo alle vetture elettriche ma anche alle auto ibride ed alle auto a gpl e metano, così come anche a ciclomotori, tricicli a motore, quadricicli e autocarri leggeri.

Gli incentivi all’auto elettrica dureranno, secondo il Decreto Sviluppo, dal 2013 al 2015, parliamo di circa 140 milioni di euro, così divisi: 50 milioni per il 2013, 45 milioni per il 2014 e 45 milioni per il 2015. Secondo una stima de Il Sole 24 Ore, con 50 milioni di euro si acquistano circa 10 mila esemplari di sole auto elettriche (ma l’incentivo non sarà destinato solo all’auto elettrica, come scritto): vale a dire 10 volte in meno della spesa mensile dell’epoca d’oro degli incentivi nell’Aprile del 2009.

Incentivi per l’auto elettrica dal 2013 ma con molti, troppi paletti. Diamo uno sguardo a quello che prevede la legge: nel 2013 solo 15 dei 50 milioni andranno all’auto elettrica, vale a dire ai veicoli che producono da 0 a 95 g/km di CO2 e il 70% di questa cifra non potrà andare ai privati cittadini bensì a veicoli utilizzati come taxi, autonoleggi, e auto aziendali per professionisti e artigiani. I restanti 35 milioni di euro andranno alle auto con emissioni fino a 120 g/km non andranno a privati cittadini ma solo alle categorie professionali. Gli stessi professionisti o artigiani potranno accedere agli incentivi per l’auto elettrica solo se rottamano una macchina o un veicolo che ha 10 anni di età, e quindi la categoria si restringe sempre di più. I cittadini privati invece potranno accedere agli incentivi per l’auto elettrica anche senza disfarsi dell’auto in precedenza.

Gli incentivi per l’auto elettrica sono robusti, si parla di 5000 euro per il 2013 e 2014 per i veicoli fino 50g/m di emissioni, di 4000 euro per i veicoli da 51 a 95 g/km e di 2000 euro per i veicoli da 96 a 120 g/km. Gli incentivi per l’auto elettrica scenderanno nel 2015 da 5000 euro a 3500 euro, da 4000 a 2000 euro e da 2000 a 1800 euro. Per avere un’idea degli incentivi per l’auto elettrica consulta l’infografica di Ecoseven.net.

 

(michele guerriero)

Questo articolo è stato letto 87 volte.

auto a gas, auto a metano, auto elettrica, auto ibride, incentivi auto, incentivi auto elettrica, incentivi auto elettrica 2013 come funzioneranno

Comments (5)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net