ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Sardegna, Durante (Cgil): "Da Todde ci aspettiamo dialogo sociale, pronti a collaborare, agire su emergenze"-Altroconsumo, più consapevolezza che pensione non basterà ma 1 su 3 non fa nulla-Cida: "Politica si faccia carico del ceto medio, il pilastro che sostiene l’Italia"-Sardegna, De Pascale (Confindustria) a Todde: "In primi 100 giorni sbloccare Grandi opere"-Sardegna, Giachetti (Aidda): "Vittoria Todde oltre contingenza politica, è donna di talento"-Da Milano-Bicocca i corsi 2024-2025, c'è anche Management per gli studenti lavoratori-Oikos, la pittura ecologica compie 40 anni-Grappa: aumenta domanda prodotti premium e invecchiati, export +32% tra 2019 e 2022-Chiari (Cameo): "Parità genere centrale, dopo certificazione puntiamo a nostro Manifesto"-Imprese: Epar, contributo a fondo perduto per Academy aziendali anche per pmi-Cida, il 28 febbraio open day per petizione 'Salviamo il ceto medio'-Vino: Suavia, con 'I luoghi' il racconto di una famiglia e della sua terra-'Un concerto per le feste' all'Istituto Polacco di Roma-Libri: networking per costruire il futuro, esce 'Il Potere delle relazioni' di Marco Vigini-Ucraina, Architetti italiani 'in campo' con 'Design for Peace'-Design: Talenti compie 20 anni, outdoor made in Italy tra design e tecnologia-Subito, 2023 con incremento a doppia cifra fatturato rispetto al 2022 -Gallucci (Giovani Confindustria Fermo): "Il marketing a difesa del primato distretto calzatura Marche"-Mozzarella di bufala Dop: export oltre 40%, al via da Parigi tour di promozione-Crollo Firenze, Di Franco (Fillea): "Incontro lunedì con governo? vogliamo trattativa vera"

A Torino se usi la bicicletta ti fanno lo sconto al bar. E non solo

Condividi questo articolo:

Si e’ tenuto a Torino, lo scorso 3 giugno, il Bike Pride 2012, organizzato dagli amanti della bicicletta. E a far notizia e’ la creazione di una rete di esercizi commerciale ‘con un occhio di riguardo’ ai ciclisti

Lo scorso 3 giugno a Torino si è tenuto il Bike pride 2012, un evento, organizzato dagli amanti della bicicletta e della mobilità sostenibile. Ma a far notizia non è la sfilata delle biciclette quanto le idee e le iniziative nate in quel giorno. Parliamo della Bike Friendly Area e cioè di quella zona della città – in questo caso di Torino – che ha visto coinvolta per la prima volta una rete di esercizi commerciali che avevano ‘un occhio di riguardo’ verso i clienti ciclisti. Questo network di attività commerciali ha supportato innanzitutto il Bike Pride con una micro donazione che ha permesso di sostenere l’idea di una città a misura d’uomo e di bicicletta, come dicono sul sito web (www.bikepride.it/bikefriendly.html).  

La rete di negozi commerciali che ha supportato il Bike Pride si è anche prestata a pubblicizzare l’evento – attività per attività, negozio per negozio – attraverso un espositore con il testo Bike Friendly Area. Sembra che a Torino essere amici di chi usa un mezzo ad emissioni zero come la bicicletta, attragga e non poco l’interesse di clienti e curiosi. Anche se in realtà  l’idea non è del tutto nuova, perlomeno nei suoi fondamentali. È del 20 aprile, infatti, la notizia che a Latina, l’Associazione Latina in bicicletta ha stretto un accordo con i commercianti che si sono prestati ad offrire omaggi a chi fa shopping senza inquinare. Premi speciali per i clienti ciclisti, così vengono definiti gli omaggi per questo pubblico tutto in crescita: dal caffè al bar, allo sconto, fino ad un coupon speciale per la riparazione della bicicletta, l’idea ha appagato decine di commercianti ed entusiasmato gli amanti delle due ruote a propulsione umana. E se la ruota gira – come ci auguriamo noi di Ecoseven.net –  di iniziative come queste ne tratteremo ancora.

 

(Vincenzo Nizza)

Questo articolo è stato letto 24 volte.

bici, bike pride, cicicli, cicloamatori, commercianti sostenitori bike pride, commercio, mobilità sostenibile

Comments (6)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net